LINGUA: Italiano
AUTORE Giuseppe Tucci
ISBN 9788854500433
DIMENSIONE DEL FILE: 8,13 MB

Page précédente: La strada che va in città
Page suivante: Metodi e progetti del disegno

DESCARGAR LEER ONLINE


Description

" Il paese delle donne dai molti mariti " è quasi un diario segreto di un imprevedibile e smagato viaggiatore che con cinquanta muli, una tenda e i " Canti " di Leopardi in tasca si avventurava nei luoghi più sperduti dell'Asia centrale. Introduzione di Stefano Malatesta. Autori Giuseppe Tucci. Editore BEAT Collana BEAT Anno della Pubblicazione Traduttore Categorie Guide turistiche e 4/5(3). Il paese delle donne dai molti mariti. Lalla. Segnala un abuso; Ha scritto il 14/06/09 Il paese delle donne dai molti mariti. Giuseppe Tucci, Neri Pozza Editore, prima edizione , collana "Il Cammello battriano". La Neri Pozza aveva espresso l' intenzione di pubblicare altri otto libri di questo nostro prezioso contemporaneo. Ne ha pubblicati solo due. It's a pity. Giuseppe Tucci, Neri 3,6/5(37). Il paese delle donne dai molti mariti, Libro di Giuseppe Tucci. Spedizione gratuita per ordini superiori a 25 euro. Acquistalo su continentalphilatelics.com! Pubblicato da Neri Pozza, collana Il cammello battriano, brossura, settembre , /5(1). Il paese delle donne dai molti mariti 9,50 € Disponibilità immediata. A vent'anni dalla morte, Giuseppe Tucci resta una figura piena di fascino. È stato tra i maggiori studiosi del Tibet, un genio precoce che a poco più di vent'anni insegnava nelle più prestigiose università dell'Oriente, parlava diciotto lingue e viaggiava nei luoghi più remoti e selvaggi del Tibet, del Nepal, dell 4,2/5(3). "Il paese delle donne dai molti mariti" è quasi un diario segreto di un imprevedibile e smagato viaggiatore che con cinquanta muli, una tenda e i "Canti" di Leopardi in tasca si avventurava nei luoghi più sperduti dell'Asia centrale. Introduzione di Stefano Malatesta. Nome * Email * Commento * Voto. Commenta. Libri dello stesso autore. Dei, demoni e oracoli. La leggendaria spedizione in Author: Giuseppe Tucci. Il paese delle donne dai molti mariti è il titolo del primo libro della serie di racconti di viaggio della Neri Pozza Editore che raccoglie gli articoli e le note di Giuseppe Tucci sulle sue spedizioni in Tibet Negli anni in cui insegnava in India, dal al , avendo come collega di studi Mircea Eliade, appena il caldo delle pianure indiane si faceva insopportabile, Giuseppe Tucci. Eppure animati tutti da un desiderio infantile: un giorno, al mattino, quando la nebbia si dirada e i panorami tornano sconfinati, avrebbero trovato Shangri-la, quel paese dell’eterna giovinezza immerso nella luce e abitato da saggi vestiti di bianco e un sorriso sulle labbra, come nel film di Hollywood tratto da un celebre romanzo. “Il paese delle donne dai molti mariti” è quasi un. Il titolo accattivante: "Il paese delle donne dai molti mariti", ammicca ad una pratica oggi scomparsa ma che ancora suscita la "prouderie" nel turista. Nella introduzione Stefano Malatesta si abbassa al "gossip". Forse voleva alleggerire gli scritti, un po' pesanti nell'taliano ormai desueto. Fatterelli e notizie che non emergono dagli scritti, ma dalle discalie delle fotografie. Il Paese delle donne dai molti mariti è quasi un diario segreto di unimprevedibile e smagato viaggiatore che con cinquanta muli, una tenda e i Canti di Leopardi in tasca si avventurava nei luoghi più sperduti dell’Asia centrale. Compra l'Ebook. ISBN: Categoria: Genere: Collana: Beat Edizioni. Pagine: Tradotto da: Prezzo: € 10, Sfoglia le pagine. Scarica la. Il titolo accattivante: "Il paese delle donne dai molti mariti", ammicca ad una pratica oggi scomparsa ma che ancora suscita la "prouderie" nel turista. Nella introduzione Stefano Malatesta si abbassa al "gossip". Forse voleva alleggerire gli scritti, un po' pesanti nell'taliano ormai desueto. Fatterelli e notizie che non emergono dagli scritti. "Il paese delle donne dai molti mariti" è quasi un diario segreto di un imprevedibile e smagato viaggiatore che con cinquanta muli, una tenda e i "Canti" di Leopardi in tasca si avventurava nei luoghi più sperduti dell'Asia centrale. Introduzione di Stefano Malatesta.