LINGUA: Italiano
AUTORE Lorenzo Quilici
ISBN 9788879931021
DIMENSIONE DEL FILE: 5,22 MB

Page précédente: Terribili simmetrie. Dio è un geometra?
Page suivante: Economia flessibile e vite precarie. Lavoro e migrazioni nel racconto dei cittadini stranieri

DESCARGAR LEER ONLINE


Description

La via Appia era una strada romana che collegava Roma a Brundisium (Brindisi), uno tra i più importanti porti dell' Italia antica, un porto da cui iniziavano le rotte commerciali per la Grecia e l' continentalphilatelics.comzione: a.C.-dopo il a.C.  · Un percorso costellato di monumenti il cui valore va al di là dell'archeologia, perché l'Appia riassume millenni di storia del Paese" con "accesso al parco archeologico più grande del mondo. E a.  · La via Appia collegava Roma a Brindisi e il suo punto d’inizio era situato a Porta Capena nei pressi delle Terme di Caracalla. Originariamente il percorso si interrompeva nei dintorni di Terracina, dove occorreva attraversare un canale lungo diciannove miglia, il Decennovium, per raggiungere il tratto successivo di strada percorribile a piedi.  · Un tratto della via Appia in cui si possono notare le grandi pietre che lastricavano le strade romane. Via Appia la prima e più importante fra le grandi strade consolari che uscivano da Roma. Fu detta regina viarum, “regina fra le strade”, e non a torto. Fu infatti la prima strada romana con un tracciato sistematico e regolare. Durante il percorso, deviando su via Ardeatina, potete raggiungere le Fosse Ardeatine, il luogo tristemente conosciuto per l’eccidio di prigionieri italiani scelti a caso dalle truppe tedesche.   Mantenendovi sull’ Appia Antica, invece, incontrate le catacombe di San Callisto, le meglio conservate e le più antiche della via. Paolo Rumiz ha percorso a piedi, con un manipolo di amici, la prima grande via europea, l’Appia, e ce ne riconsegna l’itinerario perduto, da Roma fino a Brindisi, “più per dovere civile che per letteratura”. Dalla Campania si arriva in Puglia per un percorso tra storia, natura e agricoltura che va da Santeramo in Colle a Gravina in Puglia e poi, passando per Massafra e Castellaneta, giunge fino alla Riserva naturale di Torre Guaceto e alla città di Brindisi, dove terminava la via Appia. •S. Maria della Giustizia •S. Domenico. Segni digitali. EXIT. LA VIA APPIA: STORIA, PERCORSI E ARCHITETTURE. Luigi Oliva. GALLERIA. INTRO. GALLERIA. PERCORSI •Europa •Regio Secunda •Traiana •Sacra Langobardorum Litoranea •Appia •Salentina •Compendium. SIGNA •Mater Gratiae a Murimaggio •S. Maria della Giustizia •S. Domenico. Segni digitali. EXIT. LA VIA APPIA. L’Appia è stata la strada lungo la quale nell’antichità mondo romano e mondo greco si sono reciprocamente influenzati, per poi divenire nel medioevo, con diverse variazioni di tracciato, il percorso dei pellegrini europei verso la Terra Santa. La Via Appia. Un percorso nella storia: Autore/i: QUILICI, LORENZO: Autore/i Unibo: QUILICI, LORENZO. Anno: Numero di pagine: ISBN: Abstract: Il testo percorre la Via Appia, da Roma a Brindisi, seguendo illustrazioni che ne presentano il percorso ad opera di artisti dei secoli passati, commentando anche grandi e piccoli avvenimenti e i personaggi che hanno vivificato la. Compra La via Appia. Un percorso nella storia. SPEDIZIONE GRATUITA su ordini idoneiFormat: Copertina flessibile.